XXII Festival del Dialogo Interreligioso – Tertio Millennio

I giorni della rivolta 11 – 15 dicembre 2018

Print Mail Pdf

Tertio_Millennio_Film_Festival_2018

Il Festival nasce nel 1997 da un’idea di Papa Giovanni Paolo II che, in occasione della prima edizione, definiva il cinema uno strumento sensibilissimo, capace di leggere nel tempo quei segni che a volte possono sfuggire allo sguardo di un osservatore frettoloso.

Organizzato dalla Fondazione Ente dello Spettacolo, con il patrocinio del Dicastero per la Comunicazione e il Pontificio Consiglio della Cultura, il Festival è diventato occasione per un dialogo tra le religioni, facendosi “narrazione” della diversità, per portare al pubblico realtà distanti e prestare voce ai dimenticati.

L’edizione di quest’anno è dedicata alle tante esperienze tormentate del nostro tempo che, purtroppo, non conoscono confini. I film in concorso, tutti inediti e provenienti da ogni parte del mondo, abbatteranno limiti geografici, ideologici, culturali, per narrare l’umanità intera, offrendo allo spettatore un barlume di speranza in alcuni casi, in altri la sofferenza derivante da una scelta.

Un altro concorso sarà riservato ai giovani, ai quali è stato chiesto di realizzare alcuni cortometraggi sul tema Noi ci siamo – Giovani, voglia di partecipazione e ricerca di senso.

Da quest’anno, oltre a cattolici, ebrei, protestanti, musulmani, partecipano al Festival anche rappresentanti della Chiesa ortodossa russa e georgiana, per una giuria sempre più ecumenica.

Tre eventi si svolgeranno nella Filmoteca Vaticana e alla fine delle proiezioni sarà possibile dialogare con i registi in sala.

Sabato 15 dicembre, al Cinema Trevi, saranno premiati il cortometraggio ed il film vincitore di questa XXII.